Cominciamo con i pacchetti... e qualche appunto



Faccio capolino tra un viaggio e l’altro, anche per avvertirvi che da domani per una settimana non avrò né computer né macchina fotografica. (E se soffro per la prima mancanza, la seconda mi fa stare anche peggio!) Se avrò fortuna potrò usare quelli altrui, ma non garantisco niente. Il punto è che viaggio sola col piccolo, in aereo, e voglio portare veramente l’essenziale per avere le mani libere e stargli dietro. Il piccoletto già gattona e si tira su in piedi aggrappandosi a tutto quello che trova, non sta un minuto fermo! Quindi pazienza, l’importante è arrivare a destinazione senza danni…

Secondo appunto: abbiamo raggiunto il quorum per il referendum! Ma che bello vedere l’Italia che si risveglia! Era un bel po’ che non mi sentivo così orgogliosa…


E ora basta appunti e veniamo a noi: voglio mettere un nuovo punto in rubrica, quello dei pacchetti regalo. Riciclati, con nastri, fimo, pasta di pane… mi diverto un sacco a farli, e spero vi possano essere d’ispirazione! I primi che vi posto sono questi due – carta non riciclata stavolta, è evidente. Le targhette sono fatte col cartoncino, acquarelli e stencil (verso il colore direttamente nello stencil, sì!) e sono accompagnati da animaletti in fimo. Ho molti altri pacchetti da parte, piano piano posterò tutto! A presto!

Labels: ,