Minestrina di verdura


 

È una bella sensazione cucinare per mio figlio quello che mia mamma faceva per me. Ha un che di magico, come un segreto di famiglia che si tramanda… e che di segreto non ha niente, perché è una semplice minestrina di verdure. Però capita che mi chiedano come la faccio. Probabilmente perché ognuno varia la ricetta a seconda di quel che trova nella sua zona (per esempio ho notato che in Germania è normale usare il cavolfiore), oppure perché qualcuno alla minestrina di verdure non ci è abituato. Per me e mio fratello è stata obbligatoria, alternata al brodo di carne, praticamente ogni sera fino alla maggiore età! Sarà per quello che non ci ammalavamo mai?


La minestrina per me è carota, sedano, patata e cipolla. Siccome è ancora troppo presto per la cipolla per il piccolo uso il porro. Altri ingredienti facoltativi che ogni tanto mi viene voglia di metterci sono il pomodoro, gambi di broccoli o cavolfiore che mi restano dalla ricetta del pranzo, prezzemolo, olio. Tutto viene sminuzzato al passaverdure per essere sicura che non rimangano i filamenti del sedano… una vera minestrina per bambini, insomma, senza inciampi. E poi un cucchiaio di pastina, di semolino o di riso, ben cotto, il pasto caldo prima della nanna. E voi come la fate?

Labels: , , , , , ,