Crema di tofu al pomodoro e variante con verdure



Questa ricetta è ispirata a quella di Dagmar von Cramm, pubblicata in Kochen für Babys. Diciamo che ho “italianizzato” la ricetta, riducendo la quantità di pinoli (in quella originale ne servivano ben 50 grammi!) e aumentando la quantità di basilico e pomodoro. Ho evitato poi l’olio di semi preferendogli, come prevedibile, quello d’oliva, e ho evitato di mettere sale, cosa a dire dell’autrice necessaria per dare sapore… non mi è sembrato.


    
150 gr di tofu
70 gr di concentrato di pomodoro
15 gr di pinoli
5 foglie di basilico grandi
1 cucchiaio di olio d’oliva extravergine

Spezzettate il tofu e passatelo al mixer assieme al concentrato di pomodoro, l’olio, i pinoli e il basilico ben lavato e asciugato. Servite su delle fettine di pane integrale, da mangiare con le manine. Ai bebè fa bene allenarsi a cominciare a mangiare qualcosa da soli: trovare la bocca, usare pollice e indice, gestirsi bocconi più o meno grandi. Potete anche usare la crema per fare degli ottimi crostini vegetariani per i più grandi, se volete aggiungendo un po’ di sale.


Per la variante di verdura, inventata da me, usate un cucchiaio o due della crema al pomodoro e passatelo assieme a uno zucchino piccolo e una carota già cotti (al microonde per un minuto e mezzo per esempio), abbondante prezzemolo, 100 gr di tofu e un cucchiaio d’olio di oliva.
Se vi va di provare, il libro suggerisce una variante all’avocado: 100 gr di avocado al posto del pomodoro, e prezzemolo e limone al posto del basilico.
La crema si conserva una settimana circa in frigorifero, in un contenitore chiuso.

Labels: , , , , , , ,