Acquarelli a un anno



   Ben ritrovati, allora, com’è quest’anno nuovo? Recupero finalmente un po’ di tempo e vi mostro qualcosa che il piccolo e io abbiamo fatto a dicembre, quindi quando aveva più o meno quattordici mesi…
   Nessuna intenzione di rubare il lavoro a Tatiana, anzi, colgo l’occasione per citare nuovamente il suo blog e soprattutto, se v’interessa la pittura in primissima età, vi consiglio il suo post Primo anno di vita: toccare, sentire e "lasciare traccia di se".
   In realtà l’idea parte da un post trovato grazie a Pinterest, 25 Things to do with a Wiggly Toddler Boy (otherthan get frustrated), che recita al punto uno: Put him in an empty bath tub, give him water colors and let him go. Perfetto. Quel giorno ero proprio stanca e in preda a un’assenza totale d’ispirazione! Così ho preso il piccolo e l’ho piazzato tutto nudo nella vasca con gli acquarelli... è stato un vero successo, tanto che l’abbiamo già ripetuto un sacco di volte.


   Se v’interessa la pittura “da bagno” ne esistono di diversi tipi, con colori realizzabili facilmente a casa (di solito a base di coloranti alimentari). È una fantastica soluzione per i mesi freddi, visto che non è sempre facile trovare attività creative che non sporchino troppo… Ecco qualche link utile:
    Ricordatevi però che esistono anche i cari vecchi fogli da acquarello, e che è carino poter conservare ogni tanto quello che il vostro bambino è riuscito a creare (il disegno qua sotto è il primo realizzato dal piccolo). Ovviamente servono dei vecchi vestiti, tanti fogli di giornale… e tanta pazienza! Buon lavoro!


Labels: , , ,