Gnocchi di ricotta e spinaci - Spinach and ricotta gnocchis



[English recipe below]

Come vi dicevo, altro che crisi del settimo anno! Io qui ho un quintale di roba da postare, e davvero troppo poco tempo per scrivere. Vediamo se mettendo il piccolo a nanna e mettendomi subito al computer riesco a postarvi almeno questa ricetta… prima che mi dimentichi come ho fatto finalmente a farla come si deve!


Perché dovete sapere che, per quanto per alcuni questa ricetta possa risultare completamente ignota, per me è praticamente un classico da quando sono bambina. Le domeniche dalla nonna - con nostra grande gioia - si mangiavano sempre o gli gnocchi di spinaci, oppure i topini (chissà dov’è che li chiamano così, ho una famiglia proveniente un po’ da tutta Italia… in pratica altro non sono che gli gnocchi classici). Sono andata a “lezione di topini” da nonna tanti anni fa, ma mi son scordata di chiederle di insegnarmi anche quelli con gli spinaci. Così ora che mia nonna (pur essendo ancora estremamente attiva) ha praticamente spesso di cucinare è un po’ troppo tardi per chiederle come li faceva…
Ma volete togliermi la soddisfazione di rimpinzare i miei uomini di spinaci, e con il loro consenso?! Non trovando aiuto nemmeno in mia madre – che non so se li abbia mai fatti – sono andata in rete, ho trovato di tutto, con proporzioni più che variabili, ho provato e riprovato e finalmente ci sono! Non so se le proporzioni siano davvero quelle di nonna, ma il sapore c’è tutto e sono davvero fiera di me.
Bando alle ciance, ecco a voi come realizzare gli gnocchi di spinaci:

Ingredienti:

600gr di spinaci puliti freschi
250gr di ricotta
150gr di farina
2 uova
noce moscata
sale
pepe

e per condire: burro e parmigiano grattato

Cuocete gli spinaci puliti e tritateli non troppo fini (ok, il mio mixer è rotto e va solo a potenza massima, non fate i pignoli con la foto). Cosa che sicuramente mia nonna non faceva, io preferisco cuocerli al vapore perché vengono più buoni e perdono meno vitamine e minerali. In più l’acqua della cottura va alle piante, e male non gli fa…
Unite gli spinaci tritati alla ricotta, le uova, la farina, la noce moscata, il sale e il pepe, mescolate e otterrete un impasto piuttosto morbido. Per ottenere gli gnocchi di forma allungata io prendo l’impasto col lato della forchetta, lo poggio sul piano infarinato e lo rotolo nella farina. Ricordatevi di infarinare bene anche il tagliere dove li lascerete riposare mentre finite di preparare tutti gli gnocchi, altrimenti sarà dura staccarli. Per quanto riguarda le dimensioni tenete conto del fatto che gonfieranno parecchio durante la cottura, ma che comunque di solito questi gnocchi sono piuttosto grandi.
Cuocete in acqua bollente salata. Come tutti gli gnocchi, quando galleggiano è ora di tirarli su con la schiumarola. Condite con burro e parmigiano grattato a mano a mano che mettete gli gnocchi nel piatto da portata, perché dovete girarli facendo attenzione e così sarà più facile che siano ben conditi. Servite subito ben caldo.


Spinach and ricotta gnocchis


This is a dish I used to eat at my grandma’s when I was a child. Unfortunately I didn’t get the original recipe from her (don’t worry she’s doing fine, she just kind of quit cooking…), and after several trials I’m proud to inform you that I finally got the right combination of ingredients!

Ingredients:

600gr of fresh spinach
250gr of ricotta
150gr of flour
2 eggs
grounded nutmeg
salt
pepper

for the dressing: butter and grated parmesan

Clean, cook, and mince (not too much) the spinach. I personally prefer (and I’m pretty sure my grandma never did it) to steam cook in order to preserve vitamins and mineral, and also because the steam cooked spinach are more tasty.
With a fork mix the spinach, the ricotta, the eggs, the nutmeg, the salt and a bit of pepper: you’ll get a smooth mixture. To get the long shape you see in the picture, I take the mixture with the side of the fork and lay it on a flour-covered surface. Then I roll the gnocchi in the flour and leave them on a well-flour-covered breadboard until I’m finished. If you don’t put enough flour on the breadboard it might be difficult to take them afterwards… About the size, consider that the gnocchi will grow a lot during the cooking, but that they’re anyway traditionally quite big.
ìCook in salted boiling water. Like every other kind of gnocchi, when they float they’re ready. Collect the gnocchi with a perforated spoon and put them in a serving dish, adding butter and parmesan little by little: they’re a little delicate and like this it will be much easier to have the dressing well distributed even without mixing them much. Serve immediately.

Labels: , , , ,