Di neve, piccoli ospiti e piccoli pensieri (11/52)



Questa settimana più che semplice neve abbiamo avuto addirittura delle tormente. Martedì non siamo riusciti ad uscire di casa, con immenso dolore di mio figlio che mi ha visto costretta a tirar fuori le patatine fritte dal congelatore...
A segnalare i centimetri di neve, le palle del piccolo, dimenticate in giardino: palla piccola coperta, sei centimetri; palla grande, quindici. Li abbiamo coperti tutti, i palloni, poi la neve si è sciolta, è tornata, poi è andata e tornata ancora, anche nello stesso giorno. Chissà perché siamo così confusi!
Si esce, ma non si va lontano. E così la foto di questa settimana la dedico al piccolo ospite del nostro giardino, cui abbiamo tirato delle briciole per poterlo osservare, e ora torna a trovarci ogni giorno…


…e i piccoli pensieri? I piccoli pensieri mi arrivano da Piccies, un’artista… che se non conoscete dovete passare subito a trovare. Le sue creazioni sono delicate e essenziali, i soggetti sono soprattutto casette per gli uccelli e uccellini, i materiali sono legno, carta, stoffa, spesso di recupero. Il suo blog è di poche parole. Parlano soprattutto le immagini…

Di solito non partecipo ai giveaway, ma è chiaro che stavolta non potevo non tentare. Quando ho letto il mio nome, non ci credevo! E quando finalmente ho avuto in mano il pacchetto ho sgombrato tutto e tutti e l’ho aperto da sola, in silenzio. Prima ho composto le targhette in un puzzle, poi le ho ‘scombinate’,  e ho pensato che fossero quasi più belle così.


Cosa farne? Un quadretto, o dei segnalibri, dietro cui copiare dei versi, delle frasi. O dei profuma-biancheria, grazie a qualche goccia di olio essenziale (dite che si rovinano?)… oppure... per ora sono semplicemente conservate gelosamente nella mia cartellina dei disegni, in attesa. Accetto suggerimenti…
Vi farò sapere, per ora spero solo di avervi fatto venir voglia di passare a trovare Piccies. E sappiate che le sue creazioni sono poetiche e bellissime, anche dal vivo.

Labels: , , ,