On the road: l’album fotografico (Progetto 52: da 34 a 44!)

Cadillac nel deserto, Texas

Vi ho fatto aspettare due settimane, lo so. Ma ho due buone ragioni. La prima è che sto facendo un po’ fatica a ‘rimettermi in riga’ e quindi latito, sia qui che sui vostri blog. Passerà, spero! La seconda è che avevo un regalo urgentissimo da finire: la settimana scorsa mi è venuto in mente che avrei potuto regalare a mio marito per il suo compleanno un album rilegato della nostra vacanza, e quindi ho passato una settimana a lavorare su Photoshop. Gliel’ho mostrato ieri, ed è stato contentissimo. Ci riserviamo ancora una settimana di tempo e poi lo ordiniamo… così per una volta non lasceremo le foto a dormire nei nostri computer! E la cosa positiva è che con le foto finalmente in ordine e sistemate sono pronta a mostrarvi qualcosa del nostro viaggio… 


Cadillac nel deserto, Texas

Siamo atterrati a Houston alle due del pomeriggio, ora locale, dopo dieci ore di viaggio. Abbiamo tirato dritto fino alle sette di sera e, come previsto, ci siamo svegliati molto presto il mattino dopo. Poco male, visto che avevamo pianificato nove ore di viaggio fino ad Amarillo… in due giorni abbiamo attraversato il Texas e siamo arrivati in New Mexico, nella stupenda Santa Fe.

New Mexico



Santa Fe

Caso unico nella storia degli Stati Uniti - dopo aver rimandato il viaggio per tre anni (dal viaggio di nozze saltato, già!) - siamo capitati da quelle parti proprio mentre il governo decideva di chiudere tutti i parchi nazionali per problemi di budget. Ci sono rimaste le meraviglie gestite dagli indiani: Four Corners (dove in punto s’incontrano Arizona, New Mexico, Utah e Colorado), Monument Valley, e il Grand Canyon visto dalla parte opposta… un po’ come vedere le cascate del Niagara dalla parte ‘alta’, ma sempre meglio di niente!
E ovviamente non ci siamo fatti mancare la mitica Route 66 e il suggestivo Hoover Dam.

Dodo a Four Corners

Grand Canyon

Hoover Dam

Hoover Dam

Monument Valley

Monument Valley (Red Road)

Route 66

È stato poi il momento delle grandi città: Las Vegas, Los Angeles – con Disneyland, dove mio figlio ha perso il suo migliore amico di stoffa, sigh! – e San Diego – dove abbiamo festeggiato il terzo compleanno del piccolo visitando lo zoo. Lo zoo di San Diego è veramente stupendo: ricco di animali anche molto rari, che è possibile vedere molto da vicino; se avete voglia di seguirlo, ho scoperto che hanno anche un account Instagram!
 
Las Vegas
Stratosphere, Las Vegas
Los Angeles

Disneyland Los Angeles
Un elefante alla manicure




San Diego Zoo

In tre giorni siamo rientrati velocemente in Texas, dove ci hanno ospitato dei carissimi amici che non vedevamo da quasi due anni. Ho lasciato un po’ di cuore a San Antonio, sia perché è stata dura lasciarsi nuovamente dopo tanti bei giorni insieme (è una bella sensazione sentirsi a casa anche oltreoceano) sia perché la città è veramente da mozzare il fiato, con le sue influenze messicane e l’indimenticabile Riverwalk.



San Antonio, Texas
Certo, ho scattato molte più foto, ma non vorremo andare avanti fino a Natale, vero? Io ho cose nuove da mostrarvi, e tra pochissimo riprendiamo! Se siete curiosi e ve le siete perse, vi ricordo che potete trovare moltissime altre foto sul mio account Instagram. A presto!

Labels: , , ,