Un Art Journal per voi - An Art Journal for you


Vi presento oggi un progetto che mi sta molto a cuore, a cui ho lavorato per mesi tra alti e bassi, momenti in cui mi ripetevo che ero folle e nessuno avrebbe capito questo nuovo prodotto, momenti di entusiasmo, momenti in cui continuavo a disegnare e non sapevo nemmeno perché…

Today I’m sharing with you a project that is really important for me. I’ve been working on it for a long time, between highs and lows, telling my self that it was a great idea, or that I was completely mad, depending on the mood…





Chi mi ha seguito in questo anno conosce il mio Art Journal. L’idea è semplice: metterlo a disposizione di tutti, dare la possibilità anche a chi non ama disegnare o non ha tempo e idee, di avere il proprio diario. Un diario artistico personalizzabile, da riempire con i vostri pensieri, lo scorrere dei vostri giorni, con i colori delle vostre giornate, con scarabocchi e piccoli ritagli, da organizzare e gestire come preferite.

Those who followed me through this year know my Art Journal. The idea is simple: create an Art Journal for everyone, especially for those who don’t like to draw or have no time or ideas; a very personal artistic diary, to fill up with your thoughts, with your life, the colours of your days, with doodles and scraps, a diary that you can organize and manage as you like.




Undiario da realizzare per sé ma anche da stampare in più copie e regalare. Un regalo davvero conveniente (vi basterà acquistare il file una sola volta) e originale (mai visto un Art Journal stampabile prima d’ora?), un invito a vivere un anno in maniera speciale. Ho visto brillare gli occhi delle persone a cui l’ho regalato a mia volta, anche le più insospettabili, e mi sono convinta che in tanti abbiano voglia di buttarsi e provare ad avere un diario così… come regalarlo, dite? Io l’ho messo in cartelline colorate, ma potete rilegarlo, metterlo in un quaderno ad anelli, in un libro, arrotolarlo e legarlo con un bel nastro (e una pallina di Natale!). Può essere un piccolo pensiero, o il biglietto speciale per un grande regalo.

An Art Journal for you, but also a great gift: convenient (you just need to buy the file once), original (have you ever seen a printable artistic diary before?), an invitation to live the next year in a very special way. A lot of people I would have never expected to were so enthousiastic as they received it from me, and now I know for sure that so many people would be so happy to be invited to this adventure… how can you give an Art Journal? I used some coloured paper folders, but you can bind it, put it in a book, roll it and close with a coloured ribbon (and a Christmas decoration!). It can be a small sweet gift, or a special ‘card’ to accompany a big present.






È ovvio, che questo è anche un modo per sostenere il mio lavoro, è il motivo principale per cui ho scelto un prezzo molto basso (cinque euro, da cui detrarre i costi di Etsy e la percentuale di vendita). Non posso lamentarmi di come sono andate le cose quest’anno, e ringrazio tutti quelli che mi hanno sostenuto e i clienti che sono tornati più di una volta, una grandissima soddisfazione.
Allo stesso tempo non ho coperto grandi numeri, e vorrei poter fare di più. Chi si mette in proprio e lavora per se stesso ha bisogno di sostegno, e non solo a parole. Ho sempre ripetuto che è importante acquistare dai vostri creatori preferiti: noi non siamo multinazionali, e ogni singola vendita è una spinta in più a continuare a provare. Ci vuole tanto tempo per creare, tempo per fotografare, gestire il negozio, informarsi, studiare, gestire i social, è dura stare dietro a tutto. Chi ha un negozio online lo sa, gli altri meno.
Si tratta di realizzare un sogno, e io voglio credere che valga tutto l’impegno, il tempo, gli investimenti che ci ho messo. Io per prima compro e regalo handmade, e aiuto a far conoscere i creatori che se lo meritano. Se credete in me e nel mio lavoro, vi aspetto in questa folle impresa artistica che vi accompagnerà per un anno. Datemi una possibilità. Credetemi, non resterete delusi.

Of course, this is also a way to support my work, and this is the main reason why I decided for a low price (five euros minus Etsy’s expenses and percentage). I can’t complain about my year, and I want to thank all the customers who supported me, and those who came back to my shop for more, it’s a great satisfaction.
At the same time I didn’t cover big numbers, and I would like to reach more people. Who decides to get self-employed and to work for his art needs support, and not only congratulations. I’ve told you so many time that it is important to buy from your favourite artisans: we are no big company, and each and every single sale is an incentive to go on and keep on trying. It takes so much time to create, to take pictures, to manage the shop, keep informed, study, promote your business. It’s hard to keep everything going. Who has an online shop knows it very well, most don’t.
It’s about making a dream work, and I want to believe that it is worth all the efforts, time and investment I put in it. I am the first one who buys handmade products, for me and for my friends, promoting the artisans I love. If you believe in me and in my work, let the Art Journal accompany you through a very special year. Give me a chance. I won’t disappoint you.





Labels: , , , , , , , , ,