Tutorial: casetta nelle scatole delle uova (prima parte) – DIY dollhouse in a eggbox (part 1)




Era passato qualche mese da quando avevo pubblicato per la prima volta le casette fatte con le scatole di cartone delle uova, quando ho cominciato a pensare di realizzare un tutorial passo passo, con tutte le istruzioni per rifarla a casa vostra. Purtroppo il procedimento è piuttosto lungo, e così – spero non me ne vogliate - ho finito per rimandare il lavoro fino a oggi.
Questo tutorial si compone di due parti, e contiene file scaricabili gratuitamente. La maggior parte del materiale utilizzato sarà di recupero e facilmente reperibile - specialmente sotto Pasqua. Vi consiglio di tenervi care non solo le scatole delle uova in cartone, ma anche le confezioni vuote dei cioccolatini, vecchie maglie e magliette, avanzi di lana, ritagli di carta. Procedendo nel tutorial capirete perché. Quanto agli attrezzi da lavoro, serviranno matite e colori acquerellabili, forbici resistenti e la pistola per la colla a caldo.

I began thinking about this tutorial a few months after publishing my first dollhouse in a egg box, but since it was a really long work I ended up postponing it until now. This tutorial is divided in two parts, and contains free downloadable files. Most of the material used will be recyclable objects easy to be found –especially in Easter time. I recommend you to keep not only the carton boxes used for egg, but also a packaging of chocolates, old t-shirts and shirts, yarn left-overs, and paper scraps. You’ll understand why reading this tutorial. Talking about tools, you’ll need pencils and watercolours, good strong scissors and a hot glue gun.




Vediamo oggi come preparare la scatola e la camera da letto - per il soggiorno dovrete aspettare martedì prossimo.
Per prima cosa procuratevi una confezione di uova da sei. Se il colore non vi piace, potete colorarla internamente e esternamente con dei colori a tempera o a acquarello. Personalmente preferisco l’acquarello perché il cartone spesso lo assorbe in un modo che io trovo molto suggestivo. La scatola viola in questo post è stata dipinta così.
Se il punto di piegatura della scatola vi sembra fragile, potete rinforzarlo applicando all’interno e all’esterno del washi tape o del nastro adesivo colorato, proprio come avevo fatto qui.
Quando la base è pronta, scaricate e stampate i file con le cornici e le casette. Potete disegnare voi la vostra casa, colorare una di quelle che ho preparato per voi, oppure usare semplicemente il disegno già colorato a matita. Per rendere il disegno più resistente potete applicare del fissante spray (da usare rigorosamente in balcone e lontano dai vostri nasi!). Ritagliate e incollate il disegno sul tappo della scatola… e la prima parte è fatta!

Today I’ll explain you how to prepare your box, and how to make the sleeping room – we’ll be making the living-dining room next Tuesday.
Take a box for six eggs. If you don’t like the colour you can paint it inside and outside, using acrylics or watercolours. Watercolours are for me the best option, because the paper absorbs it very well and creates some really nice shades. The violet box you can see in this post has been painted in this way.
If the line where the box folds doesn’t look resistant enough, you can reinforce it by using washi tape or other cute coloured tape inside and outside, like in these pictures.
When the box is ready, download and print the file with the frames and the little houses. You can draw a house as you like it, colour it, or just use the already coloured one. To fix the drawing and the colours you can use a fixative spray (please do it outside and far away from your noses). Cut out the image and glue it on the top of the box… and the first part is done!




Click here to download the file/clicca per scaricare


Ora veniamo alla cameretta… propongo di mettere un letto, un comodino/tavolino, una poltrona per leggere e magari anche un libro, che ne dite? Cominciamo dalla poltroncina… la base della poltrona si ricava dall’angolo della scatola, come nelle immagini.
Per rendere la postazione più comoda, ritagliate un cerchio da un avanzo di stoffa o da un vecchio vestito. Poi passate ago e filo lungo i bordi (non c’è bisogno di fare un lavoro preciso), imbottite con cotone o ovatta, tirate il filo e chiudete la pallina. Incollate la pallina alla base della poltrona nascondendo la parte cucita, e eccola pronta! Ripeteremo questo procedimento la prossima settimana per creare le sedie nella sala da pranzo.

And now let’s work on the sleeping room… I would furnish it with a bed, a night table, a tiny sofa for reading, and maybe even a book, what do you think? And let’s begin with the sofa… first of all, cut it off from the box like in the pictures.
To make it more comfortable, cut a circle of fabric (left overs are perfect, you don’t need much!), then roughly stitch the edges, fill the ‘ball’ up with cotton or padding, pull the thread and close it. Glue the ‘ball’ on the chair hiding the stitched side, and you’re done! Next week we will use the same procedure for the chairs in the living room.





Il letto, morbido ma non troppo, è ritagliato dal quel cartoncino con l’interno ondulato che trovate di solito a ricoprire i cioccolatini. Misura 7 x 4,5 centimetri, e per decorarlo ho semplicemente usato uno scampolo di stoffa rettangolare, fissato con la colla a caldo sotto gli angoli alla bell’e meglio. Incollate il letto alla scatola, e il lavoro ‘malfatto’ non sarà più visibile.

The bed, soft but not too much, is made of that kind of corrugated paper you usually find in the chocolate boxes, covering the pralines. It measures 7 x 4,5 centimetres (2,8 x 1,8 inches), and to decorate it I simply used a rectangular scrap of fabric, and roughly fixed it under the corners using hot glue. Once the bed will be fixed on the box, no one will notice that the work ‘under the bed’ is not perfect.




Sistemate il tavolino vicino al letto o accanto alla poltrona. Per realizzarlo potete sfruttare la rientranza che hanno a volte certe scatole (come la mia), oppure potete ricavare un supporto ritagliando la parte superiore di un ‘cono’. Incollatelo alla scatola e fissatevi sopra il piano orizzontale, ritagliato dal cartoncino o da un’altra scatola di uova.
Il libro è semplicemente un rettangolo lungo e stretto di cartone piegato a metà: incollate i due lati tra di loro, e divertitevi a decorarlo come più vi piace. Poi fissatelo al tavolo e date un’occhiata alla vostra stanza.

Position the table next to the bed, or close to the sofa. To make it, you may want to use the ‘relief’ you have in some egg boxes (like the one I used), or you can just create a stand by cutting off the bottom of a ‘cone’ (the high parts which separates the eggs). Fix it on the box, than glue the surface on it. Now have a look at the room.




A seconda di come avete distribuito gli elementi, la cameretta potrebbe sembrarvi ancora un po’ vuota. Un’ottima soluzione per ovviare al problema è creare un piccolo tappeto: potrete realizzarlo all’uncinetto con un avanzo di lana (come me) o della fettuccia, con un mini telaio oppure semplicemente ritagliarlo da un pezzo di felpa o del feltro. Ho creato il piccolo tappeto tondo della foto con l’uncinetto: prima a punto basso, e alla fine con il punto a gambero.
E questo è tutto per oggi, vi aspetto la prossima settimana qui su Mammabook per completare il progetto - a presto!

Depending on how you distributed the furniture, the room may still look a bit empty. The best way to ‘warm up’ the space is to add a carpet to the room: you can stitch or crochet it with some yarn left overs (like I did) or t-shirt yarn, or with a little loom, or just cutting it from an old sweater or a piece of felt. I made the tiny round carpet in the photos with simple crochets and back crocheted stitches.
And that’s all for today, next Tuesday we will see how to complete this project!

Labels: , , , , , , ,